Hsl360° hyphen still life


Gestire il tuo campionario in 4 semplici mosse


©Lucia Zanetti

Uno dei momenti più importanti per chi lavora nell’ambito del fashion e della moda è sicuramente la creazione e la condivisione del campionario.

La realizzazione del campionario, oltre ad essere uno dei periodi più vivaci all’interno delle case di moda, è spesso un momento di grande impegno e fermento: tutti vogliono vedere i campioni, tutti hanno la necessità di conoscerne i particolari e i materiali che sono stati usati per la creazione dei prototipi. Un’altra richiesta molto gettonata è la foto del campione. Esigenza di tutti i reparti: dall’ufficio stile all’ufficio stampa.

Quello del campionario è di sicuro uno dei momenti in ci si potrebbe trovare a rincorrere il campionario, tentando di capirne informazioni utili; come fare allora ad agevolare il lavoro ti tutti gli uffici coinvolti?

Seguendo alcuni semplici consigli tutto diventa più semplice:

1. Fotografate i prodotti! …ma non fatelo in modo qualsiasi! Potreste risparmiare tempo facendo delle fotografie che possono essere usate sia per il Look Book che per il catalogo. In questo modo ottimizzerete oltre al tempo di creazione del campionario anche quello dei processi che lo seguono.

2. Catalogate, catalogate e catalogate! Inserite i vostri prodotti in un sistema gestionale e dotatevi di appositi sistemi che vi permettano di abbinare le fotografie che avete scattato al codice prodotto e alla scheda tecnica e/o marketing.

3. Utilizzate delle applicazioni web! Tramite l’uso di applicazioni web potrete, infatti, condividere i contenuti (fotografie ed informazioni) con tutti gli utenti e/o i reparti coinvolti nel processo di creazione e divulgazione delle fotografie del campionario.

4. Utilizzate sistemi che vi aiutino nel controllo della qualità da remoto! Questi sistemi sono particolarmente utili se la vostra produzione è dislocata in zone diverse sul territorio. Potreste far fotografare il campione direttamente dove viene prodotto e fare un primo controllo tramite un sistema RQC (Remote Quality Control). Evitandovi così spese eccessive nella spedizione dei materiali e inutile attese…. E se il campione è già come dovrebbe essere il prodotto finito, potrete riutilizzare la foto anche per altri scopi.

Governare il caos durante la creazione del campionario è possibile!


Lascia un commento


HYPHEN-ITALIA

Oltre la tecnologia per valorizzare i tuoi dati.

Guarda il sito>

CHALCO.NET

Soluzioni per gestire i tuoi asset digitali

Guarda il sito >

HSL

La soluzione ideale per ottimizzare il ciclo fotografico.

Guarda il sito >

HBS

La soluzione per la gestione multicanale dei contenuti editoriali.

Guarda il sito >